Associazione Culturale Onlus
  Facebook    Twitter    YouTube
Contatti

BARI, via Davanzati 25
segreteriagensnova@gmail.com
080.4038797 | 328.3234387 

 
Newsletter
Inserisci la tua email
 

09.11.2015

Re@ti inform@tici

Lunedi 9 novembre 2015 – ore 09.00 / 13.00
Teatro comunale “Luigi ROSSI”
Via Cavour, Torremaggiore (FG)

La nuova figura del criminale online. L’adescamento di minori online. Pedopornografia e cyberbullismo online.

RELATORI:
Prof. Avv. Antonio Maria LA SCALA
Avvocato Penalista del Foro di Bari e Docente Diritto Penale presso l’Universita LUM Jean Monnet – Casamassima (BA)
Presidente Nazionale della associazione GENS NOVA e PENELOPE Italia Onlus

Dott. Michele ORLANDO
Esperto Cyber crime – Dipartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Bari – Segretario
Regionale SIULP Puglia

“Trentotto arresti e 428 denunce registrati alla fine di novembre 2014 per adescamento di minori on line, produzione, diffusione e commercializzazione on line di materiale pedopornografico. Sono questi i dati che emergono dal consuntivo del 2014 della Polizia Postale e delle Comunicazioni. A questi dati si accompagna l’intensa attività di contrasto dell’adescamento online di minori: nel corso dell’anno sono state 229 le denunce ricevute per questo reato, di cui 155 relative ad approcci avvenuti sui social network.

Particolare attenzione è stata rivolta all’individuazione dei minori vittime di abusi sessuali anche in riferimento a materiale sessuale autoprodotto (selfie) immesso in rete volontariamente o per vendetta da adulti e coetanei. Sono pari a qualche decina i minori italiani identificati e posti in salvo da abusi reali e tecno-mediati grazie all’impiego di sempre più sofisticate tecnologie ed affinate tecniche investigative.

Minori coinvolti In tema di cyber-bullismo nel 2014 sono stati più di 300 i casi di prepotenze on line compiute da minori contro minori trattati dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni, il doppio dei casi dell’anno precedente. Ventotto i minori denunciati all’autorità giudiziaria che nell’ultimo anno hanno fatto circolare immagini sessuali di compagni di classe, hanno perseguitato, deriso sui social network coetanei per scherzo, per prepotenza, per goliardia.

Il Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (Cnaipic), nell’ambito delle attività di prevenzione e contrasto, ha gestito complessivamente 1.638 eventi in danno di infrastrutture critiche informatizzate di interesse nazionale (private e istituzionali).”

INGRESSO LIBERO

L’evento è organizzato per le scuole secondarie di I e II grado ed è aperto a tutta la cittadinanza.

LOCANDINA