Vice Presidente2024-05-14T18:18:57+02:00

Avv. Antonio Maria La Scala

L’ Avv. Antonio Maria La Scala nasce a Manfredonia il 08.09.1968.

Laureato in Giurisprudenza con votazione 110/110 e lode conseguita presso l’Università degli Studi di Bari, con tesi in diritto penale dal titolo “L’errore nella legge penale alla luce della sentenza della Corte Costituzionale n. 364 del 23.03.1982” Relatore: Ch.mo Prof. Aldo Regina.

Ha frequentato l’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo quale Allievo Ufficiale di complemento; da Sottotenente ha svolto l’incarico di Ufficiale presso la Scuola Allievi sottufficiali della Guardia di Finanza di L’Aquila, ove tra l’altro è stato docente di Diritto Processuale Penale Tributario.

Dal 1997 svolge la libera professione di avvocato, occupandosi, in particolare, di tematiche concernenti il diritto penale ed il diritto tributario.

Nell’anno accademico 2003/2004 ha ricoperto l’incarico di professore a contratto per la materia di diritto penale progredito e diritto penale presso la Libera Università Mediterranea (LUM) – facoltà di Scienze Giuridiche, sita in Casamassima (BA). Sempre presso la medesima università è diventato: nel 2005 titolare di cattedra dell’insegnamento a scelta di “Reati dei pubblici ufficiali contro la Pubblica Amministrazione”- facoltà di Scienze Giuridiche nonché docente di diritto penale – laurea triennale e nel 2009 titolare della cattedra di Diritto Penale Commerciale c/o la facoltà di Economia e Commercio. E’, altresì, docente di procedura penale e diritto penale nella Scuola di specializzazione per le professioni legali sempre presso l’Università LUM.

E’ impegnato attivamente nella formazione di pubblici ufficiali in merito a: diritto penale, processuale penale, tributario, penale commerciale, amministrativo, costituzionale, testo unico leggi di pubblica Sicurezza.

E’ promotore, con l’Associazione Gens Nova, di iniziative di tutela verso chi si trova a vivere una situazione di disagio oltre che tutti coloro che risultano essere stati vittime di reati; in particolare è attivo per le tematiche riguardanti la violenza di genere, gli abusi su minori, il bullismo/cyberbullismo e i fenomeni ad esso correlati e la promozione e tutela della legalità; negli ultimi anni è molto presente anche all’interno delle scuole con incontri rivolti a studenti, docenti e famiglie sulle tematiche dei rischi della rete e della legalità.

Impegnato attivamente a livello Istituzionale per modifiche ed integrazioni legislative (come per esempio attivazione della banca dati DNA, legge sul femminicidio, minori non accompagnati e cyberbullismo).

Nel 2004 è il fondatore, nonché il presidente nazionale, dell’associazione culturale GENS NOVA.

Dal 2006 è titolare e responsabile dell’ufficio legale per la Puglia e Basilicata dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia la cui autorità tutoria è il Ministro dell’Economia e Finanze.

Da giugno 2014 a maggio 2019 è presidente nazionale dell’associazione Penelope Italia Onlus (Famiglie e Amici delle Persone Scomparse); nello stesso periodo ricopre l’incarico, inoltre, di unico responsabile dell’ufficio legale nazionale dell’associazione.

Da maggio 2017 è Vice Presidente Nazionale per l’Italia Centro Meridionale dell’Associazione A.N.F.I. (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia).

Professionista, serio, competente, dalla personalità carismatica, da sempre vicino alle fasce più deboli e attento ai loro bisogni.

“Un’efficace prevenzione e un rapido intervento
possono salvare una vita”

Gens Nova O.d.V. nasce in Puglia il 17 febbraio 2004 ed oggi è presente anche in Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Sicilia e Veneto. A livello nazionale è presieduta da Antonio Genchi. Ci occupiamo della tutela delle vittime delle violenze oltre che della diffusione a 360° della cultura alla legalità; per questo da un lato ci costituiamo parte civile, dall’altro siamo in rete con le Istituzioni nazionali, regionali e locali e promuoviamo numerose iniziative di formazione ed informazione per la cittadinanza e nelle scuole.

Scopri di più

I Premi ricevuti

Nei 20 anni di esercizio della professione di avvocato, l’avv. Antonio La Scala è stato insignito di diversi riconoscimenti e/o onorificenze tra cui:

  • Socio Benemerito Associazione IPA – International Police Association – Direzione Nazionale con la seguente motivazione: “per la meritoria attività svolta a favore dell’Associazione” (foto 1)
  • Premio Professionalità 2011 Associazione ANVU – Associazione Nazionale Vigili Urbani – con la seguente motivazione: “per la disponibilità, per la sua immensa professionalità e per i suoi preziosi insegnamenti” (foto 2)
  • Premio David di Michelangelo 2010
  • Premio Diritti Umani Salvo D’Acquisto 2010 (foto 3)
  • Socio Onorario Associazione Italia in Arte
  • Attestato di Benemerenza Sindacato Nazionale dei Cinque Corpi di Polizia con la seguente motivazione: “per l’amicizia e la fedeltà nel sostenere il periodico Libera Voce di Polizia Italiana dimostrando l’attaccamento alle Istituzioni e agli uomini che hanno tutelato il Paese e i cittadini per garantire la libertà nel progresso”
  • Diploma di Benemerenza con Medaglia di Prima Classe – Croce Rossa Italiana Comitato Centrale – con la seguente motivazione: ”in segno di tangibile riconoscenza per la costante e lodevole operosità nell’attività svolta in favore e per conto dell’associazione dimostrando sincera adesione agli alti fini umanitari” (foto 4)
  • Socio Benemerito Associazione ANFI – Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia – con la seguente motivazione: “per la fervida ed efficace attività svolta in favore dell’Associazione nonché elemento di vasta cultura organizza sovente incontri su questioni concernenti la disciplina e il diritto militare; la di lui appartenenza all’ANFI contribuisce non poco ad elevare l’immagine dell’Associazione in ogni manifestazione” a firma del Generale di Corpo d’Armata Pietro Di Marco
  • Ricompensa di Ordine Morale del tipo “Elogio” a firma del Generale di Brigata della Guardia di Finanza Gino Gorelli con la seguente motivazione: ”Ufficiale di Complemento Comandante di plotone Allievi Sottoufficiali nonché insegnante evidenziando elevato senso del dovere e di responsabilità unitamente a notevoli capacità didattico-addestrative, contribuiva in modo determinante alla formazione morale, disciplinare e professionale degli allievi sottoufficiali del 67° corso, riscuotendo stima ed apprezzamento unanimi”
Curriculum Vitae